Ricetta Zucchine alla scapece (o poverella)

Zucchine alla scapece o poverella

Oggi uniamo la ricetta delle Zucchine alla scapece con quella alla poverella perché il piatto tipico è praticamente uguale. Il primo nome indica la tradizione napoletana, mentre il secondo la tradizione contadina pugliese. In realtà, la pietanza è conosciuta bene dai tempi delle nostre nonne anche in altre zone del sud Italia.

Il delizioso contorno si prepara soprattutto in estate con la verdura fresca e di stagione per gustare al meglio la genuinità dei prodotti dell’orto da friggere e lasciare a marinare. Si tratta di un piatto povero per via dell’uso di pochi e semplici ingredienti e la preparazione prevede un procedimento facile e veloce.
Come contorno si può servire insieme a carne o pesce, ma va bene anche servito come antipasto.

INGREDIENTI

  • Zucchine
  • Menta fresca
  • Aglio
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva
  • Aceto di vino
Zucchine alla scapece o poverella
Le zucchine alla scapece o poverella.

PREPARAZIONE

Come preparare le zucchine alla poverella (o scapece).

Per preparare le zucchine alla scapece (o poverella), iniziare ad affettare le zucchine a rondelle dello spessore di 3 mm, tuttavia se le preferite più spesse, vanno bene anche di 4-5 mm.

Preparare uno scolapasta con un piatto sotto e mettere le fette tonde a scolare, formando degli strati e salandoli. Lasciarle per minimo mezz’ora in modo da permettere di scolare l’acqua in eccesso.
In seguito le asciughiamo meglio trasferendole poche per volta su un canovaccio e tamponandole delicatamente.
La ricetta tradizionale e storica della nonna prevede di far asciugare le fette al sole dopo averle posizionate su un vassoio coperto da un canovaccio.

Cominciare a preparare gli ingredienti per la marinatura, quindi fare e pezzetti la menta fresca e l’aglio.

Scaldare l’olio extravergine di oliva in padella e friggere le rondelle su entrambi i lati, devono diventare dorate. Quando sono fritte, toglierle dall’olio e adagiarle su un piatto. Condire ogni strato mettendo la menta fresca e l’aglio a pezzi. Sull’ultimo strato versare un po’ di aceto di vino e le zucchine alla scapece o alla poverella sono pronte per essere servite come contorno o antipasto.

Ciao da Daniele e Daniela in cucina!