Centro storico di Palazzo San Gervasio (Basilicata) e lago

Siete pronti per una nuova avventura? Oggi andiamo alla scoperta del centro storico di Palazzo San Gervasio in provincia di Potenza (Basilicata).

Oltre agli scorci del borgo antico, il comune lucano offre alcune attrattive assolutamente da vedere.
Anticipiamo solo alcune cose interessanti. Rimanendo nel paese è assolutamente da visitare la Pinacoteca, mentre chi desidera immergersi nella natura può fare una passeggiata al lago.  La nostra giornata esplorativa comincia con la colazione al bar insieme al nostro amico Antonio Grieco.

Centro storico di Palazzo San Gervasio
Il centro storico di Palazzo San Gervasio.

Cosa vedere a Palazzo San Gervasio

Scopriamo cosa fare e cosa vedere a Palazzo San Gervasio. Lasciatevi andare liberamente alla scoperta di scorci, cortili, vicoli colorati da fiori e piante che meritano di essere visti e fotografati. Il paesaggio fatto di stradine e casette una vicina all’altra ha sempre un suo fascino unico.

La Pinacoteca d’Errico è senza dubbio una delle tappe più importanti del paese. Nel percorso all’interno dell’edificio storico ci ha accompagnato Pasquale Ciniello.

Pinacoteca d'Errico
La Pinacoteca d’Errico.

I turisti che si trovano in vacanza in questa zona, e sono appassionati d’arte e di dipinti, possono segnare questo luogo nel loro programma. La Pinacoteca ospita collezioni di quadri grazie a mostre temporanee e si può ammirare anche una mostra archeologica.
L’ingresso è gratis, una ragione in più per fare un tuffo tra arte, storia e cultura. Orari e giorni di apertura e chiusura: dalle ore 10 alle 13 di mattina e nel pomeriggio dalle ore 17 alle 20 di sera. Consigliamo comunque di chiamare prima.

Castello Marchesale
Il Castello Marchesale.

Centro storico

Iniziamo la scoperta del centro storico di Palazzo San Gervasio. Tra belvedere di alcuni punti panoramici e scorci, troviamo il Castello Marchesale (o Palatium Regium) e la Chiesa Madre di San Nicola. Passeggiando potete scoprire anche altre chiese e stradine caratteristiche.

Chiesa Madre
Campanile della Chiesa Madre di San Nicola.

Innanzitutto, consigliamo un monumento importante per ricordare la nostra storia e le nostre radici. Ci riferiamo alla statua in onore degli emigranti con la classica valigia di cartone. Ognuno di noi ha nella propria famiglia un parente che è stato costretto a lasciare la propria terra di origine. I lucani conoscono bene l’emigrazione. La gente del sud Italia sa cosa significa abbandonare i propri luoghi del cuore, i parenti e gli amici di infanzia per “andare a cercare fortuna” altrove, soprattutto all’estero.

Statua dell'emigrante
La statua dell’emigrante.

Siamo andati anche all’ex tabacchificio. La scritta di ciò che resta della fabbrica, adesso, è diventato un punto attrattivo per le foto suggestive che si vedono sui social media di immagini come Instagram. Restando in tema di radici, nel nostro itinerario abbiamo incluso anche una visita alle cantine.

Lago

Il Lago Fontetusio di Palazzo San Gervasio è molto carino per trascorrere una bella giornata nella natura se siete di passaggio. Il laghetto artificiale viene chiamato anche Santa Giulia.

Lago Fontetusio di Palazzo San Gervasio
Il Lago Fontetusio di Palazzo San Gervasio.

Il percorso caratteristico merita una visita e potrete osservare anche cigni e oche. Nelle vicinanze c’è un’area attrezzata con area campeggio. In più, ci sono tavoli e panchine per fare picnic. In estate è sicuramente una bella zona per il camping in relax nella natura.
Dove si trova? Inseriamo con piacere le indicazioni stradali di Google Maps. Prendete la Strada Provinciale 8 del Vulture e lasciate l’auto nel parcheggio dell’area sosta che si trova all’ingresso.

Lago
Il lago.

Dove mangiare? Ci sono bar, ristoranti e pizzerie per pranzare e cenare.
Dove dormire? Nel paese o nelle vicinanze potete farvi aiutare da siti e app per trovare una struttura ricettiva tra alberghi, B&B o case vacanza.

Dove si trova e come arrivare a Palazzo San Gervasio

Adesso vediamo insieme dove si trova e come arrivare nel centro storico di Palazzo San Gervasio (Potenza). Segnaliamo un punto di riferimento a caso in corso Manfredi. L’auto si può parcheggiare in una strada secondaria vicina.
Da questo punto si può iniziare la passeggiata per vedere tutti i posti che abbiamo consigliato.

La nostra avventura termina qui. A voi, invece, non resta che prendere appunti e partire alla scoperta di questo luogo della Basilicata.