Spiaggia di Porto Selvaggio e Parco naturale: come arrivare

Oggi vi portiamo virtualmente con noi a conoscere la spiaggia di Porto Selvaggio e il Parco naturale di questo territorio immerso nella natura. Nei consigli spieghiamo come arrivare a una delle spiagge incontaminate più belle della Puglia.

Dove si trova la baia? La riserva naturale fa parte del comune di Nardò nel Salento e per raggiungere il mare si attraversa un lungo percorso di pineta. Gli itinerari permettono di vedere anche le grotte come la Grotta del Cavallo, flora e fauna, le torri (Torre Uluzzo, Torre dell’Alto e Torre Inserraglio). La zona naturale regionale, situata in provincia di Lecce sulla Costa Jonica, comprende anche la Palude del Capitano.

Siete pronti a scoprire con noi questa meravigliosa meta turistica che in estate non può mancare nei vostri itinerari in Puglia? Allora partiamo, via!

Spiaggia di Porto Selvaggio Puglia
Spiaggia di Porto Selvaggio in Puglia.

Spiaggia di Porto Selvaggio (Salento, Puglia)

La spiaggia di Porto Selvaggio è favolosa per chi ama le spiagge incontaminate. Si tratta di un posto assolutamente da vedere nel Salento se avete scelto di trascorrere le vacanze d’estate al mare in Puglia.

In pratica si sta in un Parco naturale, cioè in un posto circondato dalla natura e alle spalle c’è la pineta per stare all’ombra senza portare l’ombrellone. La baia è molto piccola, infatti, nei periodi di alta stagione è affollata.

Spiaggia di Porto Selvaggio e pineta Parco naturale
Spiaggia di Porto Selvaggio circondata dalla pineta del Parco naturale.

Porto Selvaggio spiaggia libera e mare

Poca gente può stare nell’insenatura della spiaggia libera di Porto Selvaggio e conviene arrivare presto per trovare posto, soprattutto nei mesi di luglio, agosto e nei weekend. A maggio, giugno e settembre è più tranquillo e c’è maggiore pace. Tuttavia, si può sostare in pineta con le proprie cose e arrivare a riva facilmente a piedi per fare il bagno e una bella nuotata.

Porto Selvaggio spiaggia libera
Porto Selvaggio spiaggia libera con sabbia, ghiaia, ciottoli e scogli.

Alcuni consigli: in pineta è possibile trovare la pace nel completo relax con il canto delle cicale, ma conviene portare uno spray contro le zanzare.

La spiaggia libera della baia di Porto Selvaggio è caratterizzata da sabbia, ghiaia e ciottoli, per cui conviene avere le scarpe da scoglio per camminare e fare il bagno. Oltre all’insenatura della baia con ghiaia e ciottoli, ci sono altri punti di scogliera dove è possibile sostare per fare il bagno. Tuttavia, fate attenzione a non deturpare il tratto di scogliera del Parco Naturale, perché viene messo davvero a dura prova dai numerosi turisti che scelgono questa oasi del Salento e la Puglia per le vacanze estive.

Com’è il mare di Porto Selvaggio? Naturalmente l’acqua è cristallina presso l’Area Marina Protetta. Nei punti di sola scogliera c’è un azzurro favoloso dell’acqua limpida e trasparente. Insomma, è uno spettacolo fare il bagno e nuotare in questo tratto di mare del Salento.

Porto Selvaggio mare con scogli
Porto Selvaggio mare con scogli nel Salento e Torre dell’Alto.

In alcuni punti distanti dal centro di questo paradiso naturale, ci sono anche le spiagge attrezzate dei lidi e stabilimenti balneari con ombrellone e lettini sugli scogli.

Come arrivare a Porto Selvaggio spiaggia e Parco naturale

Adesso forniamo alcune indicazioni tecniche che aiutano a raggiungere la baia. Vediamo come arrivare a Porto Selvaggio spiaggia per andare al mare a fare il bagno e come raggiungere la pineta e altri punti da visitare all’interno del Parco Naturale regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano.

Abbiamo detto dove si trova la riserva naturale, ovvero nel territorio di Nardò, in provincia di Lecce, sulla Costa Jonica del Salento in Puglia.

Come arrivare a Porto Selvaggio spiaggia
Come arrivare a Porto Selvaggio spiaggia, immagine percorso e sentieri nel Parco Naturale.

Dove parcheggiare

Arrivati sul posto, dove parcheggiare a Porto Selvaggio per andare al mare e in spiaggia? Sulla strada Provinciale 286 dovete raggiungere il parcheggio del curvone (vedi il collegamento con le indicazioni stradali di Google Maps).
Il parcheggio è a pagamento e in zona non abbiamo visto parcheggi gratis. La tariffa comunale è oraria (1 euro ogni ora) e si arriva a un costo massimo di 3 euro che fa scattare automaticamente il biglietto per l’intera giornata.

Trenino e navetta elettrica

Per arrivare dal parcheggio all’ingresso del percorso del Parco naturale c’è un trenino e il prezzo è di 1 € andata e ritorno. Dall’inizio del sentiero fino a un tratto prima della spiaggia c’è la navetta elettrica a pagamento. Il prezzo del biglietto della navetta è di 2 euro a tratta, quindi 4 euro andata e ritorno. Insomma, per percorrere 1 Km si spende un po’ troppo, secondo noi due.
Valutate se andare comodamente oppure stancarvi un po’ a piedi. Gli orari della navetta elettrica e del trenino permettono di spostarsi facilmente senza attendere troppo la partenza e l’arrivo di ogni corsa.

Torre dell'Alto Nardò
Torre dell’Alto nel territorio di Nardò (Lecce).

Percorso e sentieri a piedi per arrivare alla baia

Per quanto ci riguarda abbiamo scelto di camminare a piedi per 1 Km nel percorso di strada sterrata che si divide in più sentieri, così per raggiungere la baia ci siamo immersi nella natura della pineta tra flora e fauna.

Quanto tempo ci vuole per arrivare a piedi alla spiaggia di Porto Selvaggio? Con passo sostenuto ci abbiamo messo sui 35 minuti al ritorno che è più difficile, perché è in salita. Consigliamo vivamente le scarpe chiuse per camminare comodamente e non scivolare sulla strada sterrata con brecciolino. Infastidisce un po’ la navetta quando passa vicino ai visitatori che camminano a piedi lungo il percorso, perché solleva terra e polvere.

Attraversando il percorso si trova anche un’edicola votiva che consigliamo di visitare.

Cosa vedere a Porto Selvaggio: Torre Uluzzo, Grotta del Cavallo, Palude del Capitano

Cosa vedere a Porto Selvaggio in Puglia? Il Parco Naturale permette di vivere una bellissima esperienza nella natura. Consigliamo una bella visita anche in primavera e in autunno.
Le meraviglie come la flora e la fauna, ad esempio, sono da scoprire ed esplorare con curiosità. Tra le escursioni da fare, suggeriamo di prendere il sentiero che porta alla Grotta del Cavallo. Ci sono anche altre grotte belle da vedere, come Grotta Cosma, Grotta di Uluzzo, la Baia di Uluzzo e importanti siti archeologici come Serra Cicoria.

Torre Uluzzo
Torre Uluzzo (Salento).

In più, sono da vedere le suggestive torri, cioè Torre dell’Alto (si vede dalla spiaggia libera con ghiaia e ciottoli), Torre Uluzzo e Torre Inserraglio.
Sicuramente da visitare anche la Palude del Capitano se siete curiosi di esplorare tutta l’area naturale.

Grotta del Cavallo
Grotta del Cavallo nel Parco naturale regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano.

Pineta di Porto Selvaggio e area picnic nel Parco Naturale

Dove mangiare a contatto della natura? Ovviamente nella pineta di Porto Selvaggio (Salento), perché c’è una bella area picnic nel Parco naturale. Lungo il percorso ci sono molti punti con tavoli e panchine in legno per sostare a pranzo durante le escursioni.
Pensiamo a tante occasioni per stare tutti insieme, in compagnia di amici o in famiglia. L’area picnic è gratis e ci sono tanti posti liberi e al fresco sotto gli alberi, i punti per sedersi e mangiare il pranzo al sacco sono dislocati lungo il sentiero.
Pensiamo al luogo anche come punto di interesse per trascorrere una bella giornata durante le festività come pasquetta, ferragosto, 1 maggio e la domenica in primavera.

Pineta baia di Porto Selvaggio
Pineta vicino alla baia di Porto Selvaggio (Nardò, Salento).

Dove mangiare e dove dormire

Adesso vediamo dove mangiare a Porto Selvaggio se non interessa approfittare dell’area picnic. Nei dintorni ci sono agriturismi, masserie, ristoranti, pizzerie e bar. Considerate che ci troviamo in una zona molto turistica vicina a Porto Cesareo e alle spiagge della marina di Nardò.
Presso la spiaggia libera ci sono alcuni venditori con “chiosco” ambulante per comprare una bevanda fresca. Presso i chioschi bar si può acquistare anche un pezzo di focaccia o qualcosa da stuzzicare.

Consigliamo dove dormire a Porto Selvaggio. Nei dintorni del Parco, fino alle località turistiche e ai comuni vicini, ci sono numerosi posti per pernottare tra alberghi, case vacanza, B&B, villaggi, camping, residence, appartamenti in affitto e anche hotel con piscina.

Ecco tutti i nostri consigli. Prendete appunti e fateci sapere quanto vi è piaciuto questo Parco naturale. Mostrateci le vostre foto e i selfie sulle nostre pagine social. Ciao da Daniele e Daniela.