Amendolara (Cosenza, Calabria): cosa vedere

Partendo da una nostra gita fuori porta, oggi consigliamo cosa vedere ad Amendolara in provincia di Cosenza (Calabria).
Pensiamo subito ai turisti che si trovano in vacanza in estate presso il mare e la spiaggia della marina. Ecco, i suggerimenti possono essere molto utili per i visitatori che desiderano scoprire il centro storico di questo caratteristico paese dell’Alto Ionio Cosentino.

Amendolara paese dell'Alto Ionio Cosentino
Amendolara paese dell’Alto Ionio Cosentino in Calabria.

Tuttavia, Daniela ed io non ci fermiamo ai turisti delle vacanze estive e consigliamo anche ad altri di fare una gita fuori porta per visitare il comune calabrese.
Gli abitanti dei paesi vicini della stessa regione o della Basilicata, ad esempio, potrebbero organizzare una visita nel weekend in qualsiasi periodo dell’anno. In questo modo ci si diverte facilmente andando a scoprire nuovi luoghi interessanti. Infatti, la distanza è poca, in più si stacca la spina dalla quotidianità spostandosi di pochi Km, e si coglie l’occasione per conoscere ed apprezzare il proprio territorio.

Cosa vedere ad Amendolara

Scopriamo subito cosa vedere ad Amendolara in provincia di Cosenza (Calabria). Consigliamo di fare una bella passeggiata nel centro storico andando alla ricerca della Chiesa Madre e degli angoli più suggestivi del borgo antico.

Centro storico di Amendolara
Centro storico di Amendolara in provincia di Cosenza (Calabria).

In più, consigliamo di visitare il Convento dei Domenicani, il castello, i palazzi storici, il Museo Archeologico Statale.
Certo, non c’è solo questo, perché spostandosi verso la marina ci sono diverse attrattive da non perdere. Ci vengono subito in mente la Torre Spaccata e la Secca. Anticipiamo, però, che in estate dedicheremo un approfondimento su Amendolara mare e spiaggia, inserendo queste attrattive. Torneremo quando saremo in pantaloncini, t-shirt e costume da bagno. Eheheh!

Centro storico di Amendolara

Consigliamo di esplorare il centro storico di Amendolara (Calabria) per andare alla ricerca di vicoli caratteristici, scorci e viuzze. Fate una bella passeggiata a piedi tra palazzi storici, case e stradine strette con archi.

Amendolara centro storico Rione Vecchio
Amendolara centro storico, passeggiata alla scoperta del Rione Vecchio.

Noi due abbiamo camminato in tutto il Rione Vecchio del centro storico e abbiamo scoperto anche una panoramica con belvedere sui calanchi e sulla valle del Torrente Straface.

Calanchi valle Torrente Straface
Calanchi e valle del Torrente Straface.

Castello di Amendolara

Esplorando il Rione Vecchio (centro storico) possiamo vedere il Castello di Amendolara (Cosenza, Calabria). Si tratta sicuramente di una delle principali attrattive del paese calabrese che si trova nell’Alto Ionio Cosentino. Da notare l’accesso con ponte in muratura, il fossato e la torre poligonale.

Castello di Amendolara
Castello di Amendolara, paese nell’Alto Ionio Cosentino.

Per vedere alcune particolarità come le colonne, oltre a guardare l’ingresso da Piazza Castello, consigliamo di andare in una salita su una strada che si trova oltre l’ufficio delle Poste Italiane, dove ci sono i parcheggi auto e le panchine.

Colonne Castello Amendolara
Colonne del Castello di Amendolara.

Chiesa Madre di Santa Margherita

Passeggiando nel centro storico si può vedere la Chiesa Madre di Amendolara, dedicata a Santa Margherita. Durante la nostra visita la Chiesa Madre è in restauro.

Chiesa Madre Amendolara
Chiesa Madre di Amendolara (Cosenza, Calabria).

Nell’itinerario della vostra passeggiata nel centro storico, troverete altre chiese e cappelle da vedere durante il percorso a piedi. Molto suggestiva la Chiesa di Santa Maria.

Chiesa di Santa Maria, Amendolara
Chiesa di Santa Maria, presso il comune calabrese di Amendolara.

Convento dei Domenicani

Cosa vedere a Amendolara? A me e Daniela è piaciuto molto il Convento dei Domenicani (in Piazza Converti) che consigliamo vivamente di visitare. A noi è piaciuto molto anche l’effetto sullo sfondo della torre del serbatoio cilindrico, cioè un particolare dietro il Palazzo Grisolia.

Convento dei Domenicani, Palazzo Grisolia
Convento dei Domenicani, Palazzo Grisolia di Amendolara.

L’interno della Chiesa di San Domenico (Convento dei Domenicani, Palazzo Grisolia) ci regala numerosi affreschi molto belli. Gli affreschi rappresentano una delle principali attrattive che ci sono piaciute nel comune calabrese.
Questa zona più nuova del paese ci offre stradine carine e qualche scorcio in più da ricordare.

Affreschi Chiesa di San Domenico, Convento
Affreschi della Chiesa di San Domenico, Convento dei Domenicani.

Cosa visitare nel comune dell’Alto Ionio Cosentino

Durante la nostra passeggiata abbiamo preso diversi appunti, così vediamo cosa visitare nel comune dell’Alto Ionio Cosentino.
Da vedere ad Amendolara paese, la porta San Marco , ovvero la porta di ingresso di una tenuta che si trova sulla strada all’entrata della cittadina calabrese.

Dalla centrale Piazza Roberta Lanzino si può raggiungere il Museo Archeologico Statale “V. Laviola”. Nella sala consiliare del comune si trova la mostra con le opere del Maestro Sassone. Nei dintorni, tra l’altro, c’è il sito Greco-Arcaico San Nicola.
Passeggiando sulla via principale Corso Umberto I, si possono vedere alcuni palazzi storici e monumenti come le statue in bronzo.
Nei dintorni segnaliamo anche i ruderi della Chiesa bizantina di S. Giovanni.

Monumenti da vedere ad Amendolara
Monumenti e scorci da vedere ad Amendolara, foto.

Spiaggia e mare di Amendolara Marina

In estate torneremo per un approfondimento con racconto su spiaggia e mare di Amendolara Marina. La località turistica balneare è piuttosto nota in Calabria nella zona dell’Alto Ionio Cosentino.

Torre spaccata e la Secca

Sull’articolo dedicato al mare, alla spiaggia e al lungomare, inseriremo anche altre foto estive dedicate alla Torre Spaccata (l’antica torre di avvistamento) e alla Secca (o Banco).

Torre Spaccata di Amendolara
Torre Spaccata di Amendolara, la torre di avvistamento sul mare.

Dove mangiare ad Amendolara

Adesso vediamo dove mangiare ad Amendolara. In paese, presso la marina e nei dintorni ci sono ristoranti, pizzerie, trattorie, macellerie con bracerie, agriturismi o rosticcerie per pranzare e cenare. In più, ci sono gelaterie, pasticcerie e bar per prendere un caffè, bere una bevanda o per fare colazione.
Ci sono anche supermercati per fare la spesa o panifici per mangiare prodotti da forno.

Il paese delle mandorle

Segnaliamo che Amendolara è il paese delle mandorle. Sembra quasi un anagramma fatto di proposito: Amendolara il paese delle mandorle. Magari potrebbero utilizzarlo come spot promozionale, naturalmente citando noi di DoveAlSud per l’idea dell’anagramma, ovvio!

Si tratta di una produzione di eccellenza della cittadina dell’Alto Ionio Cosentino. In estate, tra gli altri prodotti tipici locali, consigliamo di mangiare e gustare le proposte gastronomiche a base di mandorla, come ad esempio il gelato artigianale, i pasticcini o la granita.

Dove dormire ad Amendolara

Ora consigliamo dove dormire ad Amendolara. Si può pernottare in paese o vicino al mare tra B&B, case vacanza e hotel. Suggeriamo di trovare i contatti diretti delle strutture ricettive, oppure affidatevi all’agenzia viaggi di fiducia. Da usare anche le app e i siti con alberghi, come Subito, Airbnb e Booking per cercare dove dormire in paese, presso la marina o nei dintorni.

Immagine Castello ponte in muratura e fossato
Immagine del Castello con ponte in muratura e fossato.

Dove si trova Amendolara, come arrivare nel centro storico del paese calabrese

Sappiamo dove si trova Amendolara (Cosenza) e come arrivare nel centro storico del paese calabrese? Ci pensiamo noi a fornire le indicazioni stradali per parcheggiare.

Suggeriamo di cercare il parcheggio auto presso Piazza Roberta Lanzino (vedi il collegamento con le indicazioni stradali di Google Maps). In alternativa, trovate un punto vicino.

In paese quando fa caldo in estate
In paese quando fa caldo in estate, noi abbiamo trovato già la soluzione. Eheheh! 🙂

E con questo, Daniele e Daniela chiudono il racconto dell’esperienza nel comune dell’Alto Ionio Cosentino. Arrivederci al prossimo viaggio di DoveAlSud.

Lascia un commento