Centro storico di Cisternino (Brindisi, Puglia): cosa vedere

Come non innamorarsi di questi paesi della Valle d’Itria e della Murgia dei trulli? Daniela ed io abbiamo visitato il centro storico di Cisternino in provincia di Brindisi (Puglia) e siamo rimasti affascinati dal borgo antico.

Ogni località ha una sua storia ed è bello scoprire gli angoli nascosti di ogni borgo antico. Se siete dei buoni esploratori e non vi fermate solo nei luoghi più visitati come Alberobello oppure Ostuni, vi consigliamo di leggere la nostra guida.
Cosa vedere a Cisternino? Scoprirete di sicuro una nuova tappa da mettere nei posti da visitare in questa zona molto caratteristica per via della presenza di tante case bianche.

Borgo antico Cisternino in Puglia
Immagine del borgo antico di Cisternino in Puglia.

Aggiungiamo che il comune rientra nella mappa di uno dei Borghi più belli d’Italia e nella cartina di Touring Club Italiano come Bandiera Arancione? Bene, avete capito. Si tratta di un paese da visitare. Seguiteci. Pronti? Cominciamo!

Cosa vedere nel centro storico di Cisternino

Cosa vedere nel borgo antico? I vicoli del centro storico di Cisternino sono meravigliosi. I cortili o i balconi con piante e fiori sembrano uscire dalle fiabe per bambini. Ma il fascino delle fiabe non piace solo ai piccoli.
Si sa che vivere nelle favole piace tanto anche alle ragazze e alle donne che non smettono mai di sognare. Passeggiando in queste stradine, gli uomini sembreranno principi azzurri e… forse stiamo esagerando con il romanticismo, ok, torniamo alla realtà. Eheheh!

Centro storico di Cisternino Brindisi
Foto nel centro storico di Cisternino in provincia di Brindisi (Puglia).

Vicoli stretti, case bianche, cortili e balconi fioriti del borgo antico di Cisternino

Il centro storico di Cisternino è molto bello. A noi due è piaciuto molto passeggiare tra le case bianche del borgo antico sentendoci circondati dalla cosiddetta “architettura spontanea”.

Case bianche centro storico di Cisternino
Case bianche nel centro storico di Cisternino (Valle d’Itria, Murgia dei trulli).

Gli spazi esterni delle vie si fondono e si confondono con gli spazi privati. Vi divertirete a perdervi nel labirinto di vicoli stretti alla scoperta di archi, angoli nascosti e scalinate che sembrano portare in cortili ciechi con case segrete.

Vicolo stretto Cisternino centro storico
Foto di Daniela in un vicolo stretto presso Cisternino centro storico. 🙂

Il borgo antico è inebriante negli spazi in cui spuntano i balconi fioriti che si accentuano sullo sfondo dei muri bianchi e delle tipiche case imbiancate a calce.

Palazzo Vescovile o Baronale e Torre di Porta Grande

Passeggiando tra le strade del borgo antico abbiamo ammirato i palazzi storici di Cisternino. Naturalmente con la fotocamera alla mano, abbiamo scattato qualche foto presso i monumenti storici del paese vecchio.

Torre di Porta Grandi Cisternino
Torre di Porta Grandi Cisternino (Brindisi).

Daniela ha voluto una foto ricordo sulle scale della Torre di Porta Grande (o Torre Normanno Sveva). Ma sospetto che fosse una scusa perché voleva riposarsi un po’. Il Palazzo Vescovile (o Baronale) non aveva le scale. Eheheh!

Palazzo Vescovile Cisternino
Immagine del Palazzo Vescovile di Cisternino in via Castello.

Percorso Archeologico della Chiesa di San Nicola e Museo di Arte Contemporanea

Nel mezzo della visita del centro storico di Cisternino, abbiamo scoperto il Percorso Archeologico della Chiesa di San Nicola e Museo di Arte Contemporanea.

Percorso Archeologico della Chiesa di San Nicola, Cisternino
Percorso Archeologico della Chiesa di San Nicola, Cisternino (Brindisi).

Ci ha colpito la locandina intitolata Dal buio alla luce. In pratica si entra nella parte sotterranea della Chiesa di San Nicola di Patara che si trova in Piazza Garibaldi.

Dal buio alla luce museo di Cisternino
Dal buio alla luce presso il museo di Cisternino con percorso archeologico sotto la chiesa.

Il biglietto di ingresso costa 3,50 euro (intero), mentre il biglietto ridotto costa 2 euro. Ci ha accompagnati una guida del museo, molto gentile e preparata, e ci ha spiegato tutta l’area.

Villa con belvedere e Torre dell’Orologio di Cisternino in Piazza Vittorio Emanuele

Un po’ di relax seduti su una panchina della villa con belvedere di Piazza Garibaldi e ricominciamo la nostra passeggiata tra i vicoli.

In Piazza Vittorio Emanuele troviamo la Torre dell’Orologio di Cisternino e in quest’area del centro storico decidiamo di comprare un gelato artigianale per riprendere un po’ di energie. Alla fine abbiamo preso anche un aperitivo al bar perché il borgo antico ci invitava a godercelo con gli occhi sorseggiando una bevanda fresca.

Piazza di Cisternino Torre dell'Orologio
Piazza Vittorio Emanuele di Cisternino con Torre dell’Orologio.

La nostra passeggiata nel centro storico prosegue tra i negozi molto carini. Ci sono negozi di artigianato, abbigliamento, prodotti tipici, souvenir e oggettistica. Il borgo antico è molto animato di giorno con la luce.

Cisternino di sera è altrettanto viva ed è bello trattenersi in giro tra le stradine con case bianche e muri imbianchiti a calce che vengono illuminati con i colori della notte.

Dove mangiare a Cisternino (Brindisi)

Dopo una bella passeggiata di mattina, di pomeriggio o la sera, l’appetito non manca. Dove mangiare a Cisternino (Brindisi)?

Nel centro storico o in tutto il paese ci sono pizzerie, ristoranti, osterie o trattorie per pranzare o cenare.
Cosa mangiare di caratteristico? Consigliamo anche le tipiche bombette di Cisternino, soprattutto se vi piace molto la carne e questo paese è molto conosciuto per le macellerie e per le bracerie. Naturalmente ci sono anche altri prodotti tipici.
Nei dintorni ci sono agriturismi e masserie molto invitanti per mangiare a pranzo o a cena.

Vicolo con belvedere da Cisternino Brindisi
Vicolo con scalinata e belvedere panoramico da Cisternino Brindisi.

Dove dormire a Cisternino (Puglia)

Se volete pernottare nel borgo antico, potete cercare B&B, case vacanze o appartamenti in affitto. Insomma, si trova senza problemi dove dormire a Cisternino.

Nel paese e nei dintorni si trovano anche alberghi, resort e hotel con piscina se cercate bene nelle vicinanze.
Se volete trascorrere la notte in una casa tipica, allora consigliamo di dormire in un trullo. Nelle campagne della Valle d’Itria e della Murgia dei trulli ci sono diverse soluzioni economiche rispetto alla zona più turistica di Alberobello.

Balconi case di Cisternino
Passeggiando tra i vicoli con la testa in su: i balconi delle case di Cisternino.

Come arrivare a Cisternino, dove si trova il centro storico

Adesso vediamo come arrivare a Cisternino e dove si trova il centro storico per parcheggiare.

Daniela ed io abbiamo trovato parcheggio gratis per l’auto in via Roma (apri il collegamento per vedere le indicazioni stradali di Google Maps).
Da questo punto di arrivo si può camminare a piedi fino alla porta di ingresso del borgo antico. Noi siamo entrati nel paese vecchio dalla “porta” che si trova nei pressi del serbatoio. Ovviamente potete prendere altri punti di riferimento per parcheggiare l’auto negli spazi a pagamento o in quelli gratis che sono liberi.

Porta di ingresso centro storico di Cisternino
Porta di ingresso centro storico di Cisternino: “Bère Vecchie”.

Distanza

Ora vediamo la distanza dai paesi vicini e dalle località turistiche nei dintorni in Puglia per arrivare a Cisternino in provincia di Brindisi.

La distanza da Ostuni è di 14 Km da percorrere in auto in 21 minuti circa. Alberobello dista 18 Km per 23 minuti. Da Bari si arriva in 1 ora. Locorotondo si trova a 9 Km e si guida per 12 minuti circa. Da Fasano sono 16 Km per 20 minuti di auto. Per arrivare da Martina Franca c’è un quarto d’ora di strada. Partendo da Matera (Basilicata) si guida per 1 ora e mezza circa. Da Oria ci vogliono 43 minuti. Dall’Aeroporto di Brindisi circa 50 minuti.

La distanza dal mare a Cisternino è di 18 Km se si sceglie di andare a Torre Canne.

Se vi trattenete più tempo potete andare a vedere l’itinerario ciclabile “La ciclovia dell’acqua” (o Ciclovia dell’acquedotto pugliese”).
Cosa aggiungere all’articolo? Nulla, perché abbiamo scritto già molto. Noi abbiamo trascorso una bella giornata. Dopo la vostra visita, fateci sapere se il paese piace anche a voi.

Lascia un commento