Cosa vedere ad Andria (Puglia)

Oltre a visitare Castel del Monte, consigliamo cosa vedere ad Andria in Puglia. Il castello, patrimonio UNESCO, rappresenta un’attrattiva da non perdere, ma merita di essere scoperta anche la città capoluogo della provincia insieme a Barletta e Trani.

Eccoci pronti per portarvi virtualmente con noi per suggerire i luoghi più interessanti da includere nel proprio itinerario. Siete pronti per venire con noi? Seguiteci nel nostro racconto con foto.

Cosa vedere ad Andria e cosa fare

Scopriamo subito cosa fare e cosa vedere ad Andria se avete deciso di scoprire questa città durante le vacanze o in occasione di una gita fuori porta.

Andria cosa vedere
Andria cosa vedere: consigli di Daniele e Daniela.

Tra vicoli e palazzi antichi, musei, chiese e Cattedrale, ci sono diverse attrattive che consigliamo.

Centro storico di Andria

La nostra passeggiata per esplorare il centro storico di Andria inizia attraversando Porta Sant’Andrea. Viene chiamata anche Arco di Federico II ed era la porta di accesso alla città antica. Passiamo da Largo Grotte e arriviamo davanti alla Chiesa di San Nicola. Prendiamo una viuzza e si nota uno scorcio suggestivo con il campanile.

Centro storico di Andria
Centro storico di Andria in Puglia.

Ci soffermiamo a guardare Piazza Manfredi. Proseguiamo a piedi tra le stradine particolari e ci troviamo sotto la Torre dell’Orologio. Quindi, testa in alto per guardare il quadrante dell’antico orologio, sopra si può notare anche lo stemma della città.

In Piazza La Corte si trova il Palazzo Ducale e camminando arriviamo in Piazza Duomo con la Cattedrale. Passeggiamo seguendo il nostro percorso turistico e attraversiamo un vicolo strettissimo del Quartiere Casalino. Il Vicolo 1° San Bartolomeo qui è conosciuto come la strada più stretta d’Europa.

Continuiamo raggiungendo Piazza Sant’Agostino.

Ci spostiamo nei dintorni del centro storico, andando a sederci presso il Parco IV Novembre, poi facciamo un giro su Corso Cavour con negozi per fare shopping e locali per mangiare e bere.

Non lasciate la città senza notare i tre campanili da ammirare insieme, noi ci siamo soffermati in Piazza Catuma (o Piazza Vittorio Emanuele II).

Chiese e Cattedrale da visitare

Tra i consigli inseriamo le chiese da visitare. Si comincia dalla Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta in Cielo, soffermandosi in Piazza Duomo ad ammirare la facciata esterna con il campanile.
L’interno è favoloso. Tra l’altro, consigliamo di non perdere il reliquiario in oro sull’altare e i due dipinti di Michele De Napoli.

Cattedrale
Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta in Cielo e Cripta.

Inoltre, cercate la cappella di San Riccardo (Santo Patrono della città) e la cappella della Sacra Spina della Corona di Nostro Signore Gesù Cristo. La Cripta, antica chiesa paleocristiana, custodisce le spoglie di due mogli di Federico II di Svevia.
Informatevi sugli orari di apertura e chiusura della Cattedrale.

Da guardare la facciata esterna della Chiesa di San Domenico con il campanile. All’interno si trova il busto del duca Francesco II del Balzo, opera attribuita allo scultore Francesco Laurana.

Chiese da visitare
Chiese da visitare: Chiesa di San Domenico.

La Chiesa di Sant’Agostino che in origine è stata costruita dai Cavalieri Templari, l’abbiamo vista solo all’esterno. Restando nel centro storico, siamo  entrati anche nella Chiesa di San Francesco.

Museo del confetto e Museo Diocesano

Consigliamo anche i musei, noi abbiamo iniziato dal Museo del Confetto. Tramite i loro siti consigliamo di consultare i giorni e gli orari di apertura e chiusura.

Museo del confetto Mucci
Il Museo del confetto Mucci.

All’interno del Museo Diocesano, tra l’altro, si può ammirare l’Icona della Madonna con Bambino, un favoloso esempio di arte bizantina.

Museo Diocesano e Icona Madonna con Bambino
Museo Diocesano e Icona della Madonna con Bambino.

Castel del Monte

Cosa vedere nei dintorni? Il Castello di Castel del Monte, Patrimonio dell’umanità dell’Unesco è il monumento principale da visitare.
Tramite il nostro articolo, potete conoscere i consigli su orari, prezzi, storia e curiosità della fortezza di Federico II.

Castel del Monte
Il castello di Castel del Monte.

Altri consigli? Si può visitare la Chiesa di Santa Maria dei Miracoli e la Cripta di Santa Margherita, antica chiesa rupestre.

Dove dormire e dove mangiare

Vediamo dove dormire e dove mangiare. Con l’aiuto di siti e app potete trovare un hotel o un struttura ricettiva per pernottare tra alberghi, B&B o case vacanza in città e nei dintorni.
Si trovano facilmente i bar per fare colazione, oppure ristoranti e pizzerie per pranzare e cenare.

Nell’itinerario gastronomico di eccellenza, oltre ai confetti, includete anche le buonissime burrate dei caseifici locali, ovvero ottimi prodotti tipici.

Dove si trova e come arrivare ad Andria

Ora vediamo meglio dove si trova Andria (provincia BAT) e come arrivare nel centro storico della città pugliese.

Dove parcheggiare l’auto? Noi consigliamo il parcheggio di via Sant’Andrea (vedi il collegamento con le indicazioni stradali di Google Maps).
Tramite la mappa è possibile calcolare la distanza da altre località turistiche nei dintorni e quanto dista dal mare la città.

Così abbiamo fornito i consigli con foto su cosa visitare ad Andria tra le principali attrattive turistiche. Adesso potete prendere appunti tranquillamente. Ciao da Daniele e Daniela.